Campi di concentramento nel Veneto

Campi per gli ebrei

Vo' Vecchio (PD)

 
 
Vo’ Vecchio, nel comune di Vo’ Euganeo, è tristemente famoso per aver ospitato, nella villa Venier, dal 3 dicembre 1943 alla metà di luglio del 1944, un “vero e proprio campo di raccolta per gli ebrei del padovano e del rodigino, che furono poi deportati ad Auschwitz: vi erano internate, al momento della deportazione, 47 persone, ma si raggiunsero punte anche di 60- 70 unità.
Guidati da una spia, tale Grini, i tedeschi s’insediarono a Vo’ Vecchio il 17 luglio del 1944, in una villa già appartenuta a Mario Pozzato; in poche ore controllarono il numero degli ebrei, li obbligarono a consegnare gli effetti personali e li fecero partire.

http://www.borgo-italia.it/LeRubriche/ItaliaDimenticata/venierVoVecchio/Vovecchio_Venier-03.jpg
Il parroco dell’epoca, don Giuseppe Rasia, scrisse un’importante testimonianza della vita nel campo (oggi conservata presso l’Archivio parrocchiale di Vo’ Vecchio):
Il primo gruppo arrivò qui alle quattro pomeridiane del 3 dicembre 1943. Uomini e donne chiusi in una corriera sottochiave. Una signora anziana fu portata di peso fino al penultimo piano. Con loro arrivò anche un camion di paglia. Furono fatti dei sacconi e sistemati tutti per quella notte al piano terreno sul pavimento freddo ed umido. (…) Il comandante del campo era un commissario di pubblica sicurezza. Un brigadiere e quattro carabinieri formavano il corpo di guardia. Per poche settimane il commissario fu un uomo rigido, poi fu sostituito da un altro più umano e comprensivo.
Ecco la descrizione dello smantellamento di villa Venier:
Partirono con niente, portando solo quello che avevano addosso. Attorno alle cinque su due camion, uno per gli uomini e uno per le donne, alcune sedute, altre in piedi, uscirono dalla villa. All’appello mancava un uomo, era andato a Padova per curare i denti, tornò in tempo da essere deportato. L’ufficiale incaricato per l’operazione disse al comandante del campo: «Se costui non torna, lei prende il suo posto».
Lo stesso giorno, gli ebrei internati a Vo’ arrivarono a Padova sotto scorta tedesca. Le donne furono rinchiuse nel carcere dei Paolotti di via Belzoni, gli uomini nella casa di pena di piazza Castello. Ne uscirono, con ogni probabilità, la sera del 19 per essere portati a Trieste, alla Risiera di San Sabba, e poi ad Auschwitz. Quando i russi il 27 gennaio 1945 liberarono Auschwitz solo tre donne di Vo’ erano ancora vive: Bruna Namias, Ester Hammer Sabbadini e la figlia Silva. Emma e Anna Zevi di Este erano state invece eliminate fin dal loro arrivo (oggi le ricorda una lapide in marmo nel cimitero di Este).

http://www.borgo-italia.it/LeRubriche/ItaliaDimenticata/venierVoVecchio/Vovecchio_Venier-14.jpg
Iscrizione collocata a Vo’ Vecchio, sul retro della villa Venier, il 17 luglio 2001. L’iscrizione riporta anche l’elenco degli ebrei detenuti nel campo di concentramento e poi deportati ad  Auschwitz.
ANCONA ADA
ANCONA IRMA
ASCOLI EMMA
BASSANI GEMMA
BELAAR ELISA
BINDEFELD CLARA
BINDEFELD SIGISMONDO
COEN OSCAR
COEN SACEEDOTI EUGENIO
DINA AMALIA
D‘ITALIA GIOVANNA
FRANCO BRUNO
FRANCO ENZO
FRIEDER FRIDA
GESSES ELIA
GESSES SARA
HAMMER ESTER
HAMMER LAZZARO
HELLER SAMUELE
JACCHIA ANSELMO
JACCHIA ERCOLE
JACCHIA IDA
JACCHIA PASQUA
KAPPER EVA
KAPPER GUSTAVO
KAPPER PIETRO
LEVI ADA
LEVI ALVISE
LEVI AUGUSTO
LEVI MARCO
LEVI MARIO
LEVI MINZI AUGUSTO
LORENT GELTRUDE
MORESCO IDA
NAMIAS BRUNA
OREFICE EMMA
PARENZO ITALO
PESARO ADA
ROTHSCHILD ELSA
RUDOL CATERINA
SABBADINI ELIO
SABBADINI SYLVA
SULLAM GISELLA
SUPINO TERESA
VALABREGA EVELINA
VALABREGA UMBERTO
ZEVI ANNA
Dati riepilogativi:
Apertura campo: 03 dicembre 1943
Chiusura campo: metà luglio 1944
Ebrei deportati dal campo: 47
Data partenza per Auschwitz: 31.07.1944
Numero convoglio: 33T
Data arrivo ad Auschwitz: 03.08.1944
Ebrei sopravvissuti: 3
Percentuale sopravvissuti: 6,38%
    
      Siti:
http://www.dalrifugioallinganno.it/luoghi_memoria/luoghi%20italia_file/frame.htm (5^ e 7^ diapositiva).
     Libri:
- Selmin, Francesco (a cura di), Da Este ad Auschwitz : Storia degli Ebrei di Este e del campo di concentramento di Vo', Cooperativa “Giordano Bruno” Editrice, Este 1987. Ricerca coordinata da Francesco Selmin presso l’I.T.I.S. Euganeo di Este.
- Selmin, Francesco, Verso Auschwitz, Cierre Edizioni, Sommacampagna (VR) 2006
- Brandes, Francesca (a cura di), Veneto. Itinerari ebraici. I luoghi, la storia, l’arte, Marsilio, Venezia 1995. Per Vo’ si vedano le pagine 182-183 da cui sono stati tratti i testi di questa sezione.
Mappa del sito
Torna alla sezione
‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗‗

Home | Introduzione | Contatti | Links | Bibliografia